LinkedIn Marketing: una guida step-by-step per il Freelancer

  10 Gennaio 2019

LinkedIn è il network ideale per i professionisti, e con ottime ragioni. La loro utenza è enorme, con quasi 590 milioni di utenti. Ma più importante, LinkedIn è responsabile di oltre il 64% delle visite provenienti dai social media su siti aziendali. Questo dimostra quanto sia popolare ed efficace il marketing di LinkedIn.

Come freelancer, LinkendIn è uno dei canali che non puoi permetterti di saltare. Qualunque servizio tu offra stai sicuro che attraverso questa piattaforma potrai raggiungere il tuo potenziale cliente. Quindi la domanda viene da sé, come attiro nuovi clienti usando il LinkedIn marketing?

In questa guida esploreremo i diversi aspetti del LinkedIn marketing che i freelancers possono utilizzare per questo scopo.

1- Come creare un profilo LinkedIn di qualità?

2- Come usare i gruppi per il LinkedIn marketing?

3- Come usare LinkedIn per raggiungere clienti?

 

Come creare un profilo LinkedIn di qualità?

Step 1 – Aggiungere un’immagine del profilo e una copertina dall’aspetto professionale

LinkedIn è una piattaforma per professionisti. Il primo passo verso il successo nel tuo marketing è avere la sicurezza che le tue foto profilo siano professionali. Semplice così com’è.

La tua immagine del profilo si vedrà ovunque – dagli inbox alla newsfeed delle tue connessioni. La stessa immagine si vedrà quando integrerai LinkedIn con delle applicazioni di terze parti. Idealmente, dovrebbe essere una fotografia in stile carta d’identità o il logo del tuo business da freelancer.

Qui ti scrivo qualche tips che devi tenere a mente quando scegli un’immagine del profilo:

  • Deve essere gradevole, professionale, riconoscibile e aggiornata
  • La grandezza ideale dovrebbe essere 400×400 pixels. Quindi ridimensionala se ne hai bisogno.
  • Le immagini quadrate sono quelle che funzionano meglio
  • Non usare selfies!

La copertina sarà visibile a chiunque visiti il tuo profilo. Usala per comunicare chi sei, il tuo stile di lavoro e i tuoi valori. Assicurati che supporti, promuova e accresca la tua brand awareness (riconoscibilità del marchio). Le dimensioni ideali sono 1584×396 pixels.

 

Step 2 – Riempi il tuo profilo LinkedIn

Riempire il tuo profilo potrebbe sembrare un lavoro noioso ed estenuante, ma ne vale la pena. Gli utenti con un profilo completo sono 40 volte più propensi a ricevere delle opportunità attraverso LinkedIn.

Un profilo completo fa in modo che i clienti trovino e sappiano di più su di te  – il tuo passato scolastico, le tue esperienze di lavoro, le tue capacità e quando tua sia affidabile.

Ci sono moltissimi campi da riempire, tra cui:

A. Headline

Fai sapere a tutti chi sei e cosa fai in 120 caratteri. Questo è uno degli aspetti più visibili del tuo profilo. Inoltre, ha una rilevanza critica dal punto di vista della ricerca, quindi assicurati che le tue parole chiave siano ottimizzate al meglio. Se lasci lo spazio vuoto, LinkedIn mostrerà automaticamente il tuo ruolo attuale.

B. Sommario

Questo è un campo facoltativo, ma ciò non significa che debba essere lasciato vuoto. Dai una breve descrizione di chi sei e come/perché ti sei innamorato del tuo lavoro. Includi le tue specialità, le tue abilità, la tua esperienza e il ti lavoro che vorresti fare. Sii chiaro e conciso. Fai come se fosse una lettera di presentazione. Il limite è di 2000 caratteri.

C. Esperienza

Elenca tutte le esperienze lavorative che hai fatto. Comincia con le diverse compagnie per cui hai lavorato a tempio pieni, part-time e come interno. Per ogni voce scrivi quali sono state le tue responsabilità, i tuoi compiti e tuoi risultati.

Come freelancer, puoi elencare tutti i progetti più importanti per i quali hai lavorato individualmente. Categorizza i più piccoli sotto una diversa voce ‘Freelancing’.

D. Educazione

Fai sapere alle persone i dettagli della tua educazione, diplomi, certificati e scuole che hai frequentato.

Per ogni voce aggiungi una piccola descrizione del corso, cosa hai imparato e i risultati più importanti. Inoltre, aggiungi le attività extracurricolari a cui hai partecipato.

Questa sezione è cruciale per degli scopi di networking.

E. Abilità

Aggiungi tutte le abilità che possiedi. Le puoi elencare in ordine di importanza. Inoltre, puoi selezione tre abilità che appariranno sul tuo profilo come ‘Top Skills’.

Elencare è solo metà del lavoro, cerca di raggiungere i tuoi clienti precedenti per ricevere del sostegno. Ogni appoggio aiuta ad aumentare la tua credibilità.

F. Progetti e pubblicazioni

In queste due sezioni, puoi elencare i progetti a cui hai lavorato e le pubblicazioni che hai scritto. LinkedIn ti permette di aggiungere dei documenti PDF, link, immagini, video e slideshows. Assicurati di aggiungere una piccola descrizione insieme al link per contestualizzare. Ciò aumenta la possibilità che il lettore clicchi.

Assicura che il contenuto che aggiungi si rilevante per la tua nicchia. Se sei un web designer, potrebbe essere il link di un sito che creato o un articolo che hai scritto.

G. Informazioni di Contatto

Aggiungi il tuo indirizzo email, un link al sito del tuo portfolio, link ai tuoi social e così via.

H. Altro

Altre sezioni sono le certificazioni, i risultati, le esperienze di volontariato, le lingue che conosci e i tuoi interessi. Riempi tutto ciò che ti sembra rilevante. Più informazioni hai, meglio è.

Qui ti lascio qualche ‘pro-tip’ che dovresti tenere a mente:

  • Quando scrivi le tue esperienze, assicurati in selezionare la pagina ufficiale della compagnia dai suggerimenti. Aumenta le chances di essere trovato.
  • Personalizzo l’URL del tuo profilo in base alla tua nicchia.
  • Aggiungi immagini, video, slideshows, documenti o link nel tuo sommario, nelle tue esperienze, nei tuoi progetti e nelle pubblicazioni. Aiuta a mostrare le tue capacità, ad instaurare credibilità e a creare un profilo visibilmente gradevole ed attraente.
  • Assicurati di includere parole chiave rilevanti nei campi come l’Headline, il sommario, le esperienze, ecc.
  • Aggiungi esempi dei tuoi lavori, specialmente sotto la voce ‘freelancing’ nella sezione delle esperienze.
  • Mentre stai modificando il tuo profilo, vai su opzioni e spegni la voce ‘condividi gli aggiornamenti con i tuoi contatti’, altrimenti spammerai di notifiche i tuoi contatti.
  • Scrivi i tuoi dettagli in prima persona non in terza persona. Come se rispondessi ad un colloquio.
  • Usa un linguaggio professionale ma anche un po’ amichevole e conversazionale. I clienti potenziali ti troveranno alla mano.
  • Puoi modificare la posizione degli elementi nel tuo profilo cliccando il bottone per il riposizionamento.

 

  1. Come usare i gruppi per il LinkedIn marketing?

Ora che hai impostato il tuo profilo di successo su LinkedIn, il prossimo passo è quello di portare potenziali clienti sul tuo profilo. Un modo per farlo è quello di entrare a far parte di determinati gruppi su LinkedIn e partecipare alle discussioni, naturalmente gruppi rilevanti per te.

Puoi cominciare così:

Step 1 – Trova gruppi rilevanti

Cerca parole chiave pertinenti alla tua nicchia. Per esempio, se sei un social media marketer, cerca “Facebook Marketing”, “Twitter Marketing”, SMM Trends e così via.

Filtra i risultati della ricerca in modo che ti mostri solo i ‘Gruppi’. Poi, unisciti solo a quei gruppi che hanno un pubblico attivo. Non entrare in gruppi morti, dove non ci sono discussioni o gruppi con pochi membri.

Mentre scegli i gruppi, guarda se qualcuno dei tuoi contatti è già parte di un gruppo e chiedi la loro opinione a riguardo per capire se vale pena entrare in quel gruppo.

Alcuni dei gruppi di LinkedIn sono privati, ciò significa che dovrai aspettare l’approvazione dell’admin per avervi accesso. Inoltre, il numero massimo di gruppi a cui puoi unirti è 100. In più, ogni gruppo avrà delle regole, fai in modo di seguirle o potresti essere cacciato.

Step 2 – Presentati

Ancora una volta, rivolgiti ai tuoi contatti che fanno già parte di quel gruppo e chiedi loro di presentarti agli altri membri. Una presentazione da parte di un vecchio cliente è ideale. Mostra che sei capace e affidabile. Più importante poi, dice a tutti che sei una persona vera – ti rende più alla mano.

Se non conosci nessuno nel gruppo, prova a stabilire una connessione con qualcuno che è già una parte attiva del gruppo. Chiedigli di presentarti.

Step 3 – Relazionati!

Prima di cominciare a partecipare alle discussioni, riguardati quelle vecchie, guarda le conversazioni, i commenti e contenuti che sono stati già condivisi. Queste informazioni ti daranno un’idea su cosa funziona e cosa no e come aggiungere valore.

Quando aggiungi valore e sei di aiuto, sarai in grado di interagire con i membri del gruppo molto più facilmente. Inoltre, ricordati di relazionarti con loro costantemente, una volta al mese non ha senso!

Qui c’è qualche consiglio per te:

  • Sii sempre di aiuto
  • Rispondi alle domande e partecipa alle discussioni. Imparerai molto sui tuoi clienti
  • Condividi contenuti rilevanti
  • Sii discreto quando ti auto-promuovi.

 

Step 4 – Promuovi il tuo servizio

Una volta essere diventato un membro popolare del gruppo, comincia a parlare alle persone del servizio che offri. Cerca di capire i pain points dei tuoi possibili clienti.

Inoltre, prova delle offerte esclusive per i membri del gruppo. Puoi anche invitarli ad una consulenza gratuita. Niente funziona meglio delle conversazioni one-on-one. Comunica la tua conoscenza dei loro punti deboli e promuovi il come puoi risolverli.

 

  1. Come usare LinkedIn per raggiungere i clienti

LinkedIn è uno strumento eccellente per questo scopo. Secondo un sondaggio, il 59% dei marketers B2B ha votato LinkedIn come migliore tra i social network per Lead Generation.

Sebbene il freelance marketing non sia lo stesso, le statistiche indicano che LinkedIn sia un’ottima piattaforma per creare relazioni, generare leads e accrescere il proprio business.

Di seguito di spiego come raggiungere i clienti con la strategia di marketing su LinkedIn.

Step 1 – Fai le tue ricerche

Mandare richieste di contatto e promuovere dal nulla le tue offerte non ti darà alcun risultato. Prima di tutto fai delle meticolose ricerche sui tuoi possibili clienti.

Visita il loro profilo, leggi le loro descrizioni, guarda il loro sito, trova le loro esigenze e poi manda loro la richiesta di contatto, ma assicurati di personalizzarla.

Essere meticoloso con la ricerca ti assicura che il target sia accurato.

Step 2 – Costruisci un rapporto con i tuoi possibili clienti

Dopo che la tua richiesta è stata accettata, non promuovere i tuoi servizi subito. Relazionati con loro, trova i loro pain points e interessi. Se avete delle conoscenze in comune, chiedi loro di presentarti al cliente. Aiutali per quanto è possibile condividendo con loro dei contenuti o rispondendo alle loro domande. Puoi anche invitarli a iscriversi alla tua newsletter.

Step 3 – Invia promozioni personalizzate

Una volta essere diventato una risorsa di aiuto per loro, il prossimo passaggio è quello di offrire loro il tuo servizio o prodotto. Manda un messaggio personalizzato in base ai loro pain points.

Assicurati che il messaggio sia breve e conciso. Non ti sbrodolare raccontando le tue abilità e i tuoi risultati. Parla di come hai aiutati vecchi clienti a raggiungere i loro risultati.

Pro-tips per aiutarti a migliorare il tuo “outreach”

Active status – La chat di LinkedIn ha uno stato attivo, rendilo visibile tramite le impostazioni. Ciò indica che sei online e disponibile a parlare

Manda messaggi vocali – Invece di scrivere messaggi testuali, manda dei vocali. Ti fa risparmiare tempo e ti rende più alla mano.

LinkedIn Nearby – Questa funzione ti permette di trovare le persone vicine a te. Può essere utile se stai partecipando a conferenze o workshops.

LinkedIn Native Video – Adesso LinkedIn ti permette di registrare video e aggiungerli alla tua newsfeed. Puoi condurre sessioni di Q&A con i tuoi possibili clienti direttamente da LinkedIn.

 

Conclusioni

Come abbiamo visto ad ora il processo per sfruttar LinkedIn in tutte le sue potenzialità è lungo e faticoso. Comunque è un canale che non puoi lasciare da parte. Ma, come fare per portare a termine tutte le piccole cose elencate qui sopra? Il nostro consiglio è quello di prendere la questione lentamente. Sii paziente, fai una cosa alla volta, ma vai sempre avanti. Magari potresti usare un management tool per aiutarti a tenerti sulla strada giusta.

Il successo del LinkedIn marketing necessita molta dedizione e molta pianificazione. Sii organizzato, sii paziente e continua a relazionarti con le persone.

Lascia un commento