Come crearsi un Personal Brand con poche risorse

  31 Ottobre 2019

Se stai per cominciare il tuo percorso di costruzione del personal brand, probabilmente incontrerai gli stessi problemi che hanno in molti: poche risorse.

Scopri questa strategia a 7 passaggi per raggirare questo problema e cominciare a far crescere il tuo profilo online.

Creare un personal brand con poche risorse sembra un compito impossibile per la maggior parte dei giovani imprenditori. Tuttavia, potrebbe essere più semplice di quanto credi.

Immagina questo: ti vengono mostrati 100 loghi dei 100 marchi più conosciuto al mondo, quanti ne riconosceresti? Probabilmente almeno la metà. Perché?

Perché sono sempre intorno a te, li vedi nelle pubblicità sul computer e sullo smartphone, li vedi nelle pause pubblicitarie in TV, sui giornali, nei negozi e sui prodotti che utilizzi ogni giorno.

In questo articolo vedremo come creare un personal brand step-by-step se stai cominciando la tua avventura.

Crea una visione personale del tuo Brand

“Ogni impresa di successo comincia con una visione”

Il fondatore di un brand vuole cambiare il mondo e, perciò, creare un piano di business a 10 o 20 anni. Questo piano serve da guida su come vuoi che gli altri percepiscano la tua impresa nell’era digitale. Ciò, dopo, si traduce in come vuoi che il tuo brand venga riconosciuto dai tuoi clienti. Le domande che seguono sono domande che DEVI porti per creare una tua visione del brand:
  • Chi sono io?
  • Quali sono i miei valori?
  • Quali valori voglio promuovere?
  • Quali sono le mie passioni?
  • Quali passioni voglio perseguire?
Una volta che hai trovato le risposte a queste domani, potrai sviluppare uno schema a lungo termine per portare a compimento la tua visione. Ricorda, non ci sono risposte giuste o sbagliate.  

Getta le fondamenta

Sai come il tuo brand deve sembrare. Adesso è tempo di vedere di quali risorse sei a disposizione. Hai abilità particolari o credenziali di qualche tipo? Oppure, hai un interesse appassionato in qualcosa?

Dopo aver definito la visione del tuo brand, ecco come costruirlo effettivamente:

Il fondatore di un brand vuole cambiare il mondo e, perciò, creare un piano di business a 10 o 20 anni. Questo piano serve da guida su come vuoi che gli altri percepiscano la tua impresa nell’era digitale. Ciò, dopo, si traduce in come vuoi che il tuo brand venga riconosciuto dai tuoi clienti. Le domande che seguono sono domande che DEVI porti per creare una tua visione del brand:
  • Personalità del brand: ci sono dei tuoi tratti personali che vuoi che il tuo brand emuli? Come vuoi che le persone vedano il tuo brand?
  • Messaggio del Brand: Cosa vuoi dire al tuo pubblico? Come lo vuoi dire? Qual è il messaggio chiave che vuoi comunicare attraverso i canali di marketing?
  • Personalità del brand: ci sono dei tuoi tratti personali che vuoi che il tuo brand emuli? Come vuoi che le persone vedano il tuo brand?Una volta che hai trovato le risposte a queste domani, potrai sviluppare uno schema a lungo termine per portare a compimento la tua visione. Ricorda, non ci sono risposte giuste o sbagliate.
Inoltre, la personalità del tuo brand dovrebbe essere allineata con i tuoi valori principali e le caratteristiche che vuoi enfatizzare. Ma chi sono le persone interessate nel tuo brand? Vediamo…

Definisci il tuo pubblico target

Il prodotto che stai vendendo non può piacere ad ogni singola persona. Lo stesso vale per il tuo brand. Dovrai escludere tutti coloro che sono meno propensi a comprare da te.

Similmente, dovrai scegliere quali siano i tuoi clienti ideali, cioè coloro che troveranno il tuo brand utile e saranno genuinamente interessati in ciò che hai da offrire. Possiamo chiamarli anche buyer personas, ossia delle persone fittizie che rappresentano i tuoi clienti ideali.

Per creare un avatar in target devi ottenere diversi dati e idee di targhetizzazione, compresa un po’ di analisi di siti web:
  • Demografica: qual è l’età, il genere, il reddito, l’educazione e la professione del tuo pubblico?
  • Desideri e bisogni: quali sono il loro obiettivi e i loro sogni?
  • I problemi che incontrano: quali sono i loro pain points (punti di dolore)? Quali sono quelli che cercano di superare?

Crea una community sui canali Social

Il marketing sui social media è un ottimo modo per raggiungere il tuo pubblico spendendo poco. Sarà difficile all’inizio, ma una volta che capisci come si fa, sarai in grado di creare una community di persone che sono naturalmente interessate nel tuo brand.

Prima, devi determinare quali canali social preferisce il tuo pubblico. Se è Instagram, per esempio, assicurati di creare un profilo e postare contenuti regolarmente, anche se all’inizio non li vedrà nessuno.

Oprah Winfrey, la conduttrice di show, per esempio, posta regolarmente contenuti riguardanti la sua vita privata su IG e ha ben 17 milioni di followers,

Inoltre, dovresti:
  • Raccontare la tua storia in modo emozionante: prova a creare una connessione con il tuo pubblico a livello emozionale.
  • Rendi il tuo brand facile da trovare: metti le icone dei social (con link) sul tuo sito e unisciti a dei gruppi sui social. Usa gli hashtags nei tuoi posts.
  • Usa l’analisi dei dati sull’engagement per tracciare il successo dei tuoi sforzi di marketing.

Crea un’offerta che non possono rifiutare

Dopo aver deciso su quali canali social ti concentrerai, è essenziale fare delle offerte al tuo pubblico, regolarmente (se vendi prodotti o servizi).

Anche se è uno sconto giornaliero del 10%, dà al tuo pubblico un motivo per continuare a tornare. Questo passaggio a più a che vedere con le vendite che con il personal brand, ma ti aiuterà a posizionarti più in alto nel gioco del branding.

Se vendi prodotti o servizi e usi il tuo brand come punto di contatto con i tuoi followers o per spingere il tuo profilo, puoi fare così:

  • Posta links a dei contenuti di valore giornalmente.
  • Interagisci con i tuoi followers e comunica con loro.
  • Crea contenuti con delle risorse gratuite o low-cost.

Usa le risorse gratuite per creare il tuo Personal Brand

Ci sono tantissime risorse online che puoi utilizzare per costruire il tuo personal brand, e molte sono gratuite. Qui ci sono alcune delle cose che puoi fare per creare un brand a costo zero:

  • Pubblicare articoli sul tuo sito.
  • Cominciare a fare guest blogging.
  • Creare infografiche con gli strumenti di infografica.

Una volta che sai quali risorse gratuite possono aiutarti nel tuo personal branding, qui sotto trovi alcune risorse low-cost che puoi sfruttare se hai un budget ristretto.

Controlla le risorse economiche per la creazione di un Personal Brand

La maggior parte dei nuovi imprenditori non ha budget o ne ha stanziato una piccola parte per il branding. Questi risorse low-cost (e FREE) ti aiuteranno a migliorare il tuo personal brand:

  • Aggiungi dei video alla tua strategia di marketing. Puoi filmarli con il tuo smartphone oppure creare online con strumenti con MySimpleshow o Lumen5.
  • Sfrutta la pubblicità a pagamento e le directory di affiliate marketing.
  • Se hai account social multipli, usa degli strumenti di automazione come Hootsuite.
  • Organizza un evento all’interno della tua nicchia oppure prendine parte ad uno.
  • Vuoi un sito web, ma non conosci una linea di codice? Usa Bluehost per il dominio ed Elementor per la creazione.
  • Utilizza gli strumenti di creazione gratuiti come Canva, Crello, Unsplash o Pixabay, per creare immagini per le tue ads o il design del tuo brand.

Sei pronto a creare il tuo Personal Brand con un bu​dget limitato?

“Il Personal Branding è una parte essenziale del percorso di business di ogni imprenditore”

Sebbene possa sembrare impossibile, puoi invece creare il tuo brand anche con poche risorse. Comincia tutto con la vision e le fondamenta.

Una volta che hai conosciuto bene il terreno, puoi definire il tuo pubblico target e spargere la tua voce sui social media. Promozioni continue e comunicazione regolare con il tuo seguito ti posizioneranno in alto nella tua industria.

Buona fortuna!

Lascia un commento